novembre 17, 2021

ANCHE IN CAMPAGNA SI ADOTTA LA MOBILITA ELETTRICA CONDIVISA

L’accesso a nuove forme di mobilità non è un problema riservato alle grandi metropoli. È tra gli interrogativi che si pongono anche tanti territori rurali. Perché se ormai è possibile accedere a tanti servizi con un semplice clic, ovunque ci si trovi, spostarsi può essere problematico quando si vive in campagna. I trasporti pubblici possono essere una soluzione, ma spesso sono rari, se non addirittura inesistenti.

Perché le zone rurali non avrebbero diritto, proprio come le grandi città, a servizi di mobilità smart, verde, condivisa ed accessibile a tutti? Una sfida ancora più grande proprio ora che i territori meno densamente popolati non sono mai stati tanto apprezzati. Alcuni comuni prendono di petto la questione dando prova di grande capacità di innovazione. Come il comune di Luitré-Dompierre, 1.900 abitanti, situato nel bel mezzo della campagna bretone, che ha trovato la soluzione realizzando un’area di servizio che propone il car-sharing Mobilize Share.

Aiutati che il ciel ti aiuta” è uno dei motti di Michel Balluais, Sindaco di Luitré-Dompierre, cittadina situata nel Dipartimento di Ille-et-Vilaine. Convinto della necessità di facilitare l’accesso ai trasporti, ha deciso di passare all’azione, d’accordo con i suoi elettori, per permettere a tutti di disporre di varie soluzioni di mobilità. Al centro del sistema immaginato, c’è il servizio di car-sharing Mobilize Share..

Volevamo proporre soluzioni per facilitare gli spostamenti quotidiani e saltuari, adottando modalità di trasporto virtuose,

Michel Balluais, Sindaco di Luitré-Dompierre

 

 

Dal “consiglio di quartiere” all’allestimento del servizio: genesi di una mobilità reinventata

Tutto è cominciato dal consiglio di quartiere aperto agli abitanti, per dare ascolto alle loro esigenze. .

Il nostro comune ha tanti assi nella manica, » ha sottolineato il Sindaco. « Siamo situati sulla strada ciclabile V9, che va da Mont St Michel a Chateaubriand, al centro di una regione turistica. Ci troviamo a meno di 10 km da Fougères e a soli 45 minuti da Rennes. 

Se sono tanti gli abitanti che si recano in questi posti, le esigenze di mobilità espresse riguardano spostamenti più “modesti”: verso gli store e i servizi dei dintorni, per esempio.

Il nostro obiettivo era quello di permettere a tutti, lavoratori e pensionati, di avere la garanzia di potersi muovere come vogliono, senza dover ricorrere sistematicamente all’auto di proprietà. Insomma, si trattava di incentivare la mobilità condivisa offrendo una serie di soluzioni di trasporto per tutti, ha dichiarato Michel Balluais

Luitré-Dompierre, comune rurale situato in una regione turistica

Un’area di servizio con due Renault ZOE in car-sharing

Il comune di Luitré-Dompierre ha raccolto la sfida con dinamicità. Come un project team! L’idea era quella di creare un’area di servizio. Al suo centro, c’è il car-sharing Mobilize Share che mette a disposizione due Renault ZOE.

Il sindaco e il suo team hanno optato per un approccio in tre fasi: progettare l’infrastruttura, equipaggiarla e promuoverla.

Per la progettazione e l’infrastruttura, è stata scelta una zona di passaggio alla periferia della cittadina, dotata di segnaletica appropriata, che riunisce diversi servizi: autolavaggio, area camper, luogo di appuntamento per il car pooling, disponibilità di biciclette elettriche, servizio di car-sharing con due Renault ZOE e, naturalmente, una colonnina di ricarica. Tutto è stato pensato per facilitare la mobilità degli abitanti di questo territorio rurale, con un approccio multimodale.

La realizzazione del progetto è stata sostenuta dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Feader Leader, il cui scopo è sostenere i territori rurali dotati di una strategia di sviluppo locale.

Il Sindaco con le due Renault ZOE al service hub

Facilitare la vita degli abitanti

Nei territori a scarsa densità di popolazione, proprio come il comune di Luitré-Dompierre, gli abitanti sono, in genere, molto dipendenti dall’auto. Possedere un’auto o due per nucleo familiare può essere una necessità, che spesso è associata al concetto di libertà: « Parto quando voglio, senza necessariamente fare programmi ». L’arrivo di questo servizio ha facilitato la vita ad alcune famiglie che avevano un solo veicolo, ma talvolta avevano bisogno di recarsi contemporaneamente in due posti diversi. A lungo termine, questo porterà probabilmente a riflettere: sono davvero necessarie due auto? Non è forse più facile prenotare un veicolo condiviso, quando se ne ha bisogno, facilmente e velocemente, usando una App?

Per accompagnare lo sviluppo del servizio, il comune ha deciso di seguirlo da vicino. Per cui, nel municipio di Luitré-Dompierre, c’è una persona dedicata che si rende disponibile ad assistere gli utenti. È un modo per ascoltare i loro pareri sul servizio, analizzando “live” la frequenza e la modalità di utilizzo delle ZOE. Per alcuni conducenti, oltre all’iniziazione al car-sharing, questo nuovo servizio costituisce l’occasione per scoprire il piacere della guida elettrica.   

Il Sindaco accompagna lo sviluppo del servizio

Mobilize Share: una soluzione semplice ed efficace

Il car-sharing offre tanti vantaggi. Disporre di tale servizio può essere fonte di risparmio, eliminando il bisogno di acquistare un secondo veicolo, ad esempio. Ma è soprattutto una soluzione per un accesso quasi permanente alla mobilità.

È così che al Signor Bertel, pensionato, il servizio di car-sharing Mobilize Share permette di disporre di un veicolo, quando la moglie ha bisogno di usare la loro auto di proprietà. Un’alternativa semplice ed economica che non limita in alcun modo la sua libertà di movimento.

A me e a mia moglie capita di aver bisogno dell’auto nello stesso momento. Potrebbe essere per andare a fare la spesa o a trovare nostro figlio a Rennes

Mr Bertel, abitante di Luitré-Dompierre

Gli bastano pochi clic sull’App Mobilize Share per prenotare una delle due Renault ZOE. L’autonomia del veicolo (395 km WLTP) gli consente di fare ampiamente l’andata e ritorno da Rennes o, volendo, andare anche più lontano.

Una app di prenotazione dedicata

La colonnina di ricarica installata nel comune dal municipio è il punto dove i veicoli vengono prelevati e riportati. Il servizio di car-sharing proposto funziona, infatti, a “ciclo chiuso”, ossia una volta completato il viaggio, l’utente deve riportare il veicolo nel parcheggio iniziale.  

I veicoli possono essere prenotati all’ora o al giorno e il comune si occupa delle spese di carica/ricarica e manutenzione, proponendo tariffe convenienti: 5 euro all’ora, con un forfait di 25 euro per le 24 ore, ad esempio.

I veicoli possono essere prenotati all’ora o alla giornata

Car-sharing: la risposta giusta al bisogno di mobilità in campagna

Assistiamo al moltiplicarsi delle iniziative per offrire nuove soluzioni di mobilità nelle zone rurali e, dopo i test, il servizio viene adottato. Il car-sharing offre un’alternativa o complementarità alle soluzioni di trasporto esistenti. È anche una soluzione pratica ed efficace: snellisce il traffico e consente di ottimizzare il budget per la mobilità.

Quando si tratta di una flotta di veicoli elettrici come a Luitré-Dompierre, il car-sharing permette di coniugare mobilità e rispetto per l’ambiente rispondendo, al tempo stesso, alle attese dei nostri concittadini che vanno alla ricerca di soluzioni di mobilità più verdi e più sostenibili », ha concluso il Sindaco.


 

Mobilize, quarta Marca del Gruppo Renault, propone servizi flessibili di mobilità, energia e dati per rispondere alle nuove esigenze di privati, aziende, città e territori. Costruita su ecosistemi aperti, Mobilize promuove una transizione energetica sostenibile, in conformità con l’obiettivo del Gruppo Renault di raggiungere zero emissioni nel 2040 in Europa e con la sua ambizione di sviluppare il valore dell’economia circolare.

Per maggiori informazioni, andate su mobilize.com oppure seguite Mobilize su Twitter, Instagram e LinkedIn.

Adoption of Wiztopic’s Blockchain Certification Platform

Al fine di salvaguardare la sua comunicazione, il Renault Group certifica i suoi contenuti con Wiztrust dal 20 febbraio 2020. Puoi verificare l'autenticità delle nostre informazioni sul sito web www.wiztrust.com.

Contatto Stampa

FRitrova qui le foto e gli album video corrispondenti alle nostre ultime attualità

Media

News alert
ISCRIVITI ALLE NEWS ALERT PER RIMANERE AGGIORNATO
pagebuilder.components.cta.text