maggio 16, 2022

LO SPETTACOLO DELL’ALPINE ELF EUROPA CUP CONTINUA A MAGNY-COURS

L’Alpine Elf Europa Cup ha proseguito il suo incredibile inizio stagione con due nuovi vincitori a Magny-Cours, portando a quattro il numero di piloti diversi che si sono aggiudicati la vittoria nelle prime quattro gare del calendario. Dopo i loro successi, Simon Tirman (Autosport GP) e Paul Cauhaupé (Patrick Roger Autosport GP) si portano ai primi due posti in classifica generale prima del prossimo appuntamento a Zandvoort (17-19 giugno).

hjwjrvis16-phpolymwq

Ventiquattro concorrenti erano presenti sul Circuito di Nevers Magny-Cours per la seconda gara dell’anno. Sull’ex pista del Gran Premio di Francia, Simon Tirman e Lucas Frayssinet (Chazel Technologie Course) sono stati i primi a mettersi in mostra dominando una sessione di prove a testa con il cielo coperto.

GARA 1: TIRMAN SI PRENDE LA RIVINCITA

Venerdì, Simon Tirman ha continuato aggiudicandosi il miglior tempo delle qualifiche, per soli otto millesimi di secondo, alla fine di una sessione caratterizzata dalle bandiere rosse a causa di Louis Maurice (Code Racing Development) e Alexis Garcin (Herrero Racing). Simon Tirman ha così conquistato la pole position, davanti a Paul Cauhaupé, mentre Lucas Frayssinet e Thibaut Bossy hanno condiviso la seconda fila della griglia di partenza.

Simon Tirman ha mantenuto il comando alla partenza, mentre Paul Cauhaupé ha resistito agli attacchi di Lucas Frayssinet. Nel frattempo, Rodolphe Wallgren (Herrero Racing) è risalito dall’ottava alla quinta posizione, prima di essere ripreso da Louis Méric (Race Cars Consulting), penalizzato da un drive-through che successivamente è stato giudicato ingiustificato.

Se il duo di testa ha progressivamente aumentato il distacco con il passare dei giri, Edwin Traynard (Chazel Technologie Course) ha visto volatilizzarsi il suo primo posto in classifica generale, dovendo rientrare ai box per un problema meccanico. Nel frattempo, la lotta si è fatta più accanita tra i concorrenti, con battaglie che hanno assunto i toni di scontri generazionali a tutti i livelli.

Simon Tirman, stroncato a Nogaro, questa volta è stato implacabile, riuscendo ad ottenere la sua prima vittoria della stagione davanti a Paul Cauhaupé e Lucas Frayssinet su un podio monopolizzato dai piloti Junior. Dopo i drive-through inflitti a Thibaut Bossy e Louis Méric, Rodolphe Wallgren si è portato al quarto posto, seguito da Alexis Garcin, Gosia Rdest (Chazel Technologie Course) e Louis Méric, settimo dopo la penalità che gli ha purtroppo impedito di prendere le redini dell’Alpine Elf Europa Cup. Anthony Fournier, arrivato ottavo, ha vinto nella categoria Gentleman davanti a Philippe Bourgois (Chazel Technologie Course) e Stéphane De Groodt (Chazel Technologie Course).

GARA 2: LA PRIMA VOLTA DI CAUHAUPÉ

Simon Tirman ha ripetuto l’impresa sabato, con la sua terza pole position consecutiva, superando ancora Paul Cauhaupé, stavolta per soli nove millesimi di secondo. Lucas Frayssinet e Thibaut Bossy hanno di nuovo condiviso la seconda fila.

Il detentore della pole position ha fatto una partenza perfetta, trovandosi in testa ad un gruppo animato dalle battaglie tra Louis Méric ed Alexis Garcin e tra Tim Mérieux (Autosport GP) e Jules Gougeon (Race Cars Consulting). Nel frattempo, Rodolphe Wallgren ha guadagnato cinque posizioni portandosi nella Top 5, mentre la tensione cresceva anche tra i Gentlemen, dove Frédéric Roy (Chazel Technologie Course) ha tolto il comando ad Anthony Fournier.

Pur avendocela messa tutta, Simon Tirman ha dovuto cedere agli attacchi di Paul Cauhaupé, che ha trovato l’apertura al tornante di Adelaide al quinto giro, un giro prima che arrivasse la safety car, dopo l’uscita di pista di Philippe Bourgois.

In questa sua quarta gara nella disciplina, Paul Cauhaupé ha gestito perfettamente la ripartenza, diventando il quarto vincitore diverso delle quattro gare di quest’anno. Il pilota francese ha vinto davanti a Simon Tirman, ad un certo punto minacciato da Lucas Frayssinet. Thibaut Bossy è arrivato quarto, prima di Rodolphe Wallgren, Alexis Garcin ed Edwin Traynard. La polacca Gosia Rdest stava per aggiudicarsi l’ottavo posto, prima di commettere un errore - piccolo, ma molto caro - a pochi metri dal traguardo. Romain Brun (Code Racing Development) ha così ereditato l’ottavo posto davanti ad Abdoulaye Diop (Autosport GP) e Frédéric Roy (Race Cars Consulting), vittorioso nei Gentlemen davanti ad Anthony Fournier e Marc Sevestre (Autosport GP).

In classifica generale, Simon Tirman assume il comando dell’Alpine Elf Europa Cup e della categoria Junior, ma tutto resta da vedere in quanto Paul Cauhaupé e Lucas Frayssinet sono solo a quattro punti di distanza. Anche Rodolphe Wallgren è in agguato, a soli quattro punti di distacco dal trio di piloti junior. Nella categoria Gentlemen, Anthony Fournier ha compiuto la vera e propria impresa del weekend strappando il comando a Philippe Bourgois.

Il prossimo appuntamento del calendario porterà i concorrenti a Zandvoort (Paesi Bassi), dove si correrà l’Alpine Elf Europa Cup per la prima volta della sua storia, dal 17 al 19 giugno.

HANNO DETTO

Simon Tirman (vincitore della gara 1)

«È stato un buon weekend. Dopo il problema meccanico avuto a Nogaro, ci siamo ripresi con due pole position, una vittoria e un secondo posto, riconquistando il primo posto in classifica generale. Stiamo lavorando bene con il team e i miei compagni di squadra su tutti i livelli e dobbiamo continuare così. Sono molto fiducioso per Zandvoort perché siamo in testa alla classifica dopo Nogaro e Magny-Cours, due circuiti che non sono necessariamente tra i miei preferiti

Paul Cauhaupé (vincitore della gara 2)

«Sono felicissimo di aver vinto già dalla seconda gara della mia prima stagione. Ho visto che Simon mi marcava stretto negli ultimi giri, ma sono riuscito a mantenere il ritmo tagliando il traguardo per primo. Sono fiducioso per il futuro. Sono contento di questo bell’inizio stagione e sento di essere in grado di giocarmi il titolo sia nella categoria Junior che in classifica generale, per cui non vedo l’ora di essere a Zandvoort

Anthony Fournier (vincitore della categoria Gentlemen nella gara 1)

«Il bilancio di questo weekend è estremamente positivo. Abbiamo tenuto un buon ritmo e avuto un’Alpine straordinariamente ben preparata dal team. Pensavo di avere le prestazioni necessarie per battermi di nuovo per la vittoria sabato, ma mi sono fatto ingannare dai pneumatici un po’ freddi alla ripartenza, dopo la safety car.  Comunque, ci portiamo a casa dei bei punti ed è la cosa fondamentale per affrontare il prosieguo con fiducia!»

Frédéric Roy (vincitore della categoria Gentlemen nella gara 2)

«È con immenso piacere che conseguo la prima vittoria dell’anno.  Ho fatto una scommessa all’inizio provando a tenere l’esterno al tornante di Adelaide e ha funzionato. Questa vittoria è un po’ inaspettata così presto nella stagione, per cui è una bella sorpresa ed è incoraggiante per il resto dell’anno. Cercheremo di continuare su questa strada a Zandvoort. Sono già più che pronto a riprendere il volante!»

CLASSIFICHE

Gara 1

  1. Simon Tirman (Autosport GP)
  2. Paul Cauhaupé (Patrick Roger Autosport GP) +1’’268
  3. Lucas Frayssinet (Chazel Technologie Course) +2’’533
  4. Rodolphe Wallgren (Herrero Racing) +12’’277
  5. Alexis Garcin (Herrero Racing) +12’’998

Pole position: Simon Tirman (Autosport GP) – 1’48’’246

Miglior giro: Thibaut Bossy (Herrero Racing) – 1’48’’719

Gara 2

  1. Paul Cauhaupé (Patrick Roger Autosport GP)
  2. Simon Tirman (Autosport GP) +0’’883
  3. Lucas Frayssinet (Chazel Technologie Course) +1’’372
  4. Thibaut Bossy (Herrero Racing) +4’’306
  5. Rodolphe Wallgren (Herrero Racing) +8’’008

Pole position: Simon Tirman (Autosport GP) – 1’47’’617

Miglior giro: Lucas Frayssinet (Chazel Technologie Course) – 1’48’’538

Classifica generale

  1. Simon Tirman – 51 punti
  2. Paul Cauhaupé – 47 punti
  3. Rodolphe Wallgren – 47 punti
  4. Lucas Frayssinet – 43 punti
  5. Edwin Traynard – 33 punti …

Fondata nel 1955 da Jean Rédélé, Alpine si è affermata nel corso degli anni con le sue auto sportive alla francese. Nel 2018, la Marca presenta la nuova A110, un’auto sportiva fedele agli intramontabili principi di Alpine in termini di compattezza, leggerezza, agilità e piacere di guida. Nel 2021, viene creata la Business Unit Alpine, che diventa la Marca dedicata alle auto sportive innovative, autentiche ed esclusive del Gruppo Renault, che può contare sull’eredità e il know-how dello storico stabilimento di Dieppe, ma anche sulle competenze ingegneristiche dei team di Alpine Racing ed Alpine Cars.

Adoption of Wiztopic’s Blockchain Certification Platform

Al fine di salvaguardare la sua comunicazione, il Renault Group certifica i suoi contenuti con Wiztrust dal 20 febbraio 2020. Puoi verificare l'autenticità delle nostre informazioni sul sito web www.wiztrust.com.

Contatto Stampa

FRitrova qui le foto e gli album video corrispondenti alle nostre ultime attualità

Documento

Media

News alert
ISCRIVITI ALLE NEWS ALERT PER RIMANERE AGGIORNATO
pagebuilder.components.cta.text