dicembre 9, 2020

RTE, Jedlix e il Gruppo Renault sperimentano la gestione della ricarica dei veicoli elettrici per contribuire alla stabilità della rete elettrica

RTE (Réseau de Transport d’Electricité), Jedlix (piattaforma europea di servizi di smart charging dei veicoli elettrici) e il Gruppo Renault hanno firmato un accordo di partnership con lo scopo di testare la capacità dei veicoli elettrici di contribuire ad equilibrare la produzione e la domanda di energia elettrica, grazie alla gestione della ricarica. Questa sperimentazione rientra tra le evoluzioni attese del mercato della Riserva Secondaria che, nel 2021, si aprirà alla concorrenza europea.  

COMUNICATI STAMPA Contatti stampa Documento Media

La forte integrazione delle energie rinnovabili intermittenti e la chiusura delle centrali termiche tradizionali, previste in base alla Programmazione Pluriennale dell’Energia, hanno indotto RTE a cercare soluzioni innovative di flessibilità e a collaborare con nuovi attori, per garantire il buon equilibrio del sistema elettrico al miglior costo.  

Oggi i servizi di regolazione secondaria si avvalgono soprattutto di centrali termiche o idrauliche. RTE, Jedlix e il Gruppo Renault propongono di sperimentare una nuova alternativa: gestire la ricarica dei veicoli elettrici che, in base ad un segnale mandato da RTE, potranno immettere o prelevare elettricità per aiutare RTE a garantire un buon equilibrio tra produzione e consumi. È uno dei servizi che la mobilità elettrica potrà fornire al sistema elettrico del futuro1. L’obiettivo di questa sperimentazione è valutare non solo la fattibilità tecnica di questo nuovo tipo di servizi basandosi su una soluzione a bordo del veicolo, ma anche il loro valore per la rete elettrica e, in ultima analisi, per il proprietario del veicolo elettrico. 

«I veicoli elettrici costituiscono un’incredibile opportunità per il sistema elettrico e la transizione verso un’economia a zero emissioni. Per coglierla al meglio, dobbiamo testare fin d’ora le modalità di interazione tra i veicoli e il sistema», ha dichiarato Thomas Veyrenc, Direttore Esecutivo Strategia e Prospettiva di RTE.  

 

«Guidare un veicolo elettrico è più di un piacere e una scelta economica razionale. Significa anche cogliere l’opportunità di diventare un attore del sistema elettrico a casa propria e di essere remunerato per il servizio reso alla rete elettrica! L’apertura del mercato della Riserva Secondaria con regole adeguate a questa nuova risorsa distribuita in Francia e in Europa è una sfida a cui siamo felici di contribuire, a fianco di RTE e Renault» ha aggiunto Serge Subiron, CEO di Jedlix

 

«Siamo molto felici di questa collaborazione con RTE e Jedlix. Si tratta di una tappa importante per l’integrazione del veicolo elettrico come anello essenziale della catena della rete elettrica. A lungo termine, i nostri clienti proprietari di veicoli elettrici beneficeranno di consumi elettrici più economici e più green e, di conseguenza, saranno remunerati per il servizio reso alla rete elettrica» ha dichiarato Yasmine Assef, Direttrice del Programma New Energy Business del Gruppo Renault

 

Cenni su RTE 

RTE (Réseau de Transport d’Électricité) è un’azienda di servizi. La nostra missione principale è quella di garantire a tutti i nostri clienti l’accesso a una fornitura elettrica economica, sicura e pulita. RTE collega i suoi clienti tramite un’infrastruttura adeguata e fornisce loro tutti gli strumenti e i servizi che consentono di trarne vantaggio per rispondere alle loro esigenze, in un’ottica di efficienza economica, rispetto dell’ambiente e sicurezza dell’approvvigionamento energetico. A tale scopo, RTE gestisce, effettua la manutenzione e sviluppa la rete ad alta ed altissima tensione. È il garante del buon funzionamento e della sicurezza del sistema elettrico. RTE trasporta l’elettricità tra i fornitori di energia elettrica (francesi ed europei) e i consumatori, che si tratti di distributori di elettricità o aziende industriali direttamente collegate alla rete di trasporto. 105.000 km di linee tra i 63.000 e i 400.000 volt e 50 linee transfrontaliere collegano la rete francese a 33 Paesi europei, offrendo così opportunità di scambi di elettricità fondamentali per l’ottimizzazione economica del sistema elettrico. RTE ha un organico di 9.000 dipendenti.  

 

Cenni sul Gruppo Renault 

Costruttore automobilistico dal 1898, il Gruppo Renault è un gruppo internazionale presente in 134  Paesi, che ha venduto circa 3,8 milioni di veicoli nel 2019. Riunisce oggi oltre 180.000 collaboratori e dispone di 40 siti di produzione e di 12.700 punti vendita nel mondo. Per far fronte alle principali sfide tecnologiche del futuro e continuare a realizzare la sua strategia di crescita della redditività, il Gruppo fa leva sullo sviluppo internazionale, la complementarità delle sue cinque marche (Renault, Dacia, Renault Samsung Motors, Alpine e LADA), il veicolo elettrico e l'alleanza, unica nel suo genere, con Nissan e Mitsubishi Motors. Con un team al 100% Renault impegnato dal 2016 nel Campionato del Mondo di Formula 1, Renault trasforma il Motorsport in un vettore d'innovazione e di notorietà della Marca. 

 

Cenni su Jedlix 

Jedlix è la piattaforma software leader in Europa per la ricarica smart dei veicoli elettrici. Jedlix collabora con BMW, Tesla, Renault, Jaguar e diversi partner del settore energetico per rendere più flessibili i processi di ricarica dei veicoli elettrici, riducendo, al tempo stesso, il TCO dei veicoli e consentendone l’integrazione sostenibile nelle reti elettriche. @jeldix https://jedlix.com/ 

 

Adoption of Wiztopic’s Blockchain Certification Platform

Al fine di salvaguardare la sua comunicazione, il Renault Group certifica i suoi contenuti con Wiztrust dal 20 febbraio 2020. Puoi verificare l'autenticità delle nostre informazioni sul sito web www.wiztrust.com.

Contatto Stampa

FRitrova qui le foto e gli album video corrispondenti alle nostre ultime attualità

Media

News alert
ISCRIVITI ALLE NEWS ALERT PER RIMANERE AGGIORNATO
pagebuilder.components.cta.text