GRUPPO RENAULT
News
Comunicati Stampa
GRUPPO RENAULT
News
Comunicati Stampa

Risultati del primo semestre 2023 - Redditività e free cash-flow record

27 Luglio 2023

Primo semestre 2023: risultati al di sopra delle prospettive finanziarie riviste al rialzo il 29 giugno 2023

 

Solidi risultati finanziari nel primo semestre 2023:

    • Fatturato del Gruppo: 26,8 miliardi di euro, +27,3 % rispetto al primo semestre 20221
    • Redditività record:
      • Margine operativo del Gruppo: 7,6% del fatturato (+3,0 punti rispetto al primo semestre 2022). Raggiunge 2 miliardi di euro, valore più che raddoppiato rispetto al primo semestre 2022.
      • Margine operativo del Ramo Auto: 6,2% del fatturato (+4,1 punti rispetto al primo semestre 2022). Si attesta a 1,5 miliardi di euro, valore più che triplicato rispetto al primo semestre 2022.
  • Risultato netto: 2,1 miliardi di euro, in aumento di 3,8 miliardi di euro rispetto al primo semestre 2022.
  • Free cash-flow record: 1,8 miliardi di euro, di cui 0,6 miliardi di euro di dividendi ricevuti da Mobilize Financial Services, in aumento di 0,8 miliardi di euro rispetto al primo semestre 2022, grazie alla solida performance operativa.
  • Solida posizione netta finanziaria del Ramo Auto: 2,2 miliardi di euro al 30 giugno 2023 (+1,6 miliardi di euro rispetto al 31 dicembre 2022).
  • Breakeven in miglioramento del 50% rispetto al primo semestre

Il Gruppo Renault ha registrato una performance record nel primo semestre 2023, sia in termini di redditività che di generazione di free cash-flow. Questi risultati sono il frutto degli sforzi continui che abbiamo compiuto per ridurre i costi negli ultimi 3 anni e della nostra strategia centrata sul valore, associata ai primi benefici derivati da un’offensiva prodotto senza precedenti. I nostri principi fondamentali non sono mai stati tanto sani e solidi.

Nel frattempo, realizziamo, ad una velocità supersonica, i nostri progetti strategici che stanno trasformando il Gruppo in profondità: abbiamo già realizzato lo scorporo di Horse e firmato un accordo di joint-venture con Geely per dar vita ad un protagonista mondiale delle motorizzazioni a basse emissioni. Per quanto riguarda Ampere, il suo scorporo avverrà nel secondo semestre in conformità con il nostro piano: più andiamo avanti in questo processo, più intravvediamo i vantaggi competitivi della nostra entità specializzata in veicoli elettrici e software. La Renaulution va sempre più forte e veloce! L’offensiva prodotto e i progetti strategici ci consentiranno di continuare a migliorare la performance del Gruppo. Infine, la firma degli accordi definitivi dell’Alleanza segna l’ingresso ufficiale in una nuova era di collaborazione. Questi accordi garantiscono la realizzazione di significative opportunità di sviluppo per i tre partner tramite i nostri progetti operativi e sanciscono il forte coinvolgimento di Nissan in Ampere. Conferiscono, inoltre, una maggiore flessibilità al Gruppo Renault a livello di allocazione del capitale, consentendo la cessione delle azioni Nissan», ha dichiarato Luca de Meo, CEO del Gruppo Renault.  

Il bilancio 2022 tiene conto delle riclassificazioni per la prima applicazione della norma IFRS 17Contratti assicurativi”.

 

Primi risultati di un’offensiva prodotto senza precedenti:

  • Le vendite mondiali del Gruppo si attestano a 1.134.000 veicoli nel primo semestre 2023, in crescita del 13% rispetto al primo semestre 2022. In Europa, le vendite registrano un aumento del 24% su un mercato in crescita del 17%.
    • Vendite mondiali della Marca Renault ad oltre 772.000 unità, ossia +12% rispetto al primo semestre In Europa, le vendite aumentano del 21%, raggiungendo oltre 500.000 unità e la Marca Renault torna sul podio come seconda Marca più venduta e prima in Francia.
    • Vendite mondiali di Dacia in aumento del 24%, ad oltre 345.000 unità. In Europa, le vendite di Dacia hanno registrato un incremento del 30%, con 301.000 unità, grazie al successo della gamma. Dacia Sandero si riconferma il veicolo più venduto a privati in Europa. Dacia occupa il secondo gradino del podio europeo nelle vendite a privati (1).
    • La Marca Alpine conferma la sua crescita, con circa 1.900 veicoli venduti ed un aumento del 9% rispetto al primo semestre
  • Forte effetto prezzi che si attesta a 8,8 punti ed effetto mix prodotto in crescita a 3,5 punti nel primo semestre 2023, grazie alla politica commerciale centrata sul valore e al successo dei nuovi prodotti:
    • 65% delle vendite del Gruppo a privati nei principali 5 Paesi europei (2).
    • La Marca Renault registra una crescita del 42% delle vendite nel segmento C in Europa rispetto al primo semestre 2022, grazie al successo di Megane E-TECH Electric, Arkana ed I segmenti C e superiori rappresentano il 42% del mix delle vendite della Marca Renault in Europa nel primo semestre.
    • Renault Megane E-TECH Electric registra 23.000 unità vendute nel primo semestre 2023, di cui il 70% nelle versioni alto di gamma e oltre l’80% nelle motorizzazioni più potenti.
    • Renault Austral registra circa 40.000 unità vendute nel primo semestre 2023, con il 65% del mix ibrido e il 60% negli allestimenti alto di gamma. Renault Espace, lanciato di recente, permetterà di ampliare l’offerta.

  • Il Gruppo Renault prosegue la sua offensiva nell’elettrificazione:
    • La Marca Renault registra un aumento del 18% delle vendite di autovetture elettrificate rispetto al primo semestre 2022 (3). Queste rappresentano ora il 37% delle vendite di autovetture della Marca in Europa. I veicoli 100% elettrici rappresentano l’11% delle vendite di autovetture della Marca.
    • A Gennaio 2023, Dacia ha lanciato la sua prima versione ibrida con Dacia Jogger Hybrid 140 rappresenta già oltre il 25% del portafoglio ordini, nonostante la scarsa disponibilità dei componenti. La versione ibrida di Dacia Jogger, prodotto chiave per attrarre nuovi profili di clienti, sostiene la strategia di elettrificazione progressiva della Marca.
    • Dacia Spring (100% elettrica) registra oltre 27.000 unità vendute in Europa nel primo semestre 2023 e si riconferma sul podio dei veicoli elettrici più venduti a privati in Europa.
    • Questa dinamica sarà sostenuta, nel secondo semestre, da Espace E-TECH Hybrid e Nuova Clio con la motorizzazione ibrida al centro della gamma. A partire dal 2024, la gamma elettrica di Renault accelererà ulteriormente il suo sviluppo, in particolare con Scenic e Renault
  • Solido portafoglio ordini del Gruppo in Europa con 3,4 mesi di vendite a fine Giugno. Si prevede che si manterrà al di sopra dei 2 mesi per tutto il 2023, sebbene il mercato registri un calo del 30% rispetto al 2019.

Significativi progressi dei progetti della “Revolution

Horse:

    • Scorporo di Horse, entità del Gruppo Renault dedicata alle motorizzazioni termiche e ibride a basse emissioni di carbonio, realizzato il 1° luglio 2023.
    • Firma di un accordo di joint-venture, l’11 luglio 2023, tra il Gruppo Renault e Geely per lanciare un’azienda leader mondiale delle motorizzazioni a basse emissioni.
    • Come annunciato a Marzo 2023, Aramco prevede di realizzare un investimento strategico in questa nuova azienda.

Ampere:

  • Lo scorporo sarà realizzato nel secondo semestre 2023 come previsto.
  • Ricerca della migliore finestra per un’IPO, con grande probabilità nel primo semestre
  • Continua il processo di riduzione dei costi del 40% tra i veicoli attuali e i veicoli equivalenti della prossima generazione a partire dal 2027.

Alpine: RedBird Capital Partners, Otro Capital e Maximum Effort Investments investono 200 milioni di euro nel capitale di Alpine Racing Ltd (Regno Unito), acquisendo una quota di partecipazione del 24% per accelerare la strategia di crescita e gli ambiziosi obiettivi sportivi di Alpine in Formula 1. La transazione attesta il valore di Alpine Racing Ltd (solo attività telai) a circa 900 milioni di dollari dopo l’investimento.

Alleanza: Il 26 luglio 2023, il Gruppo Renault e Nissan hanno concluso gli accordi definitivi necessari per rifondare l’Alleanza, consolidare la loro partnership di lunga data e potenziare al massimo la creazione di valore per tutti gli stakeholder.

Boulogne-Billancourt, 27 luglio 2023

Il fatturato del Gruppo si attesta a 26.849 milioni di euro, in aumento del 27,3% rispetto al primo semestre 2022. A tassi di cambio costanti(4) , registra un aumento del 30,6%.

Il fatturato del Ramo Auto ammonta a 24.850 milioni di euro, in crescita del 27,0% rispetto al primo semestre 2022. A tassi di cambio costanti1, registra un aumento del 30,2% (3,2 punti di effetto cambio negativo, dovuto soprattutto alla svalutazione del Peso argentino e della Lira turca).

L’effetto volume si attesta a +15,0 punti potendo contare sul successo commerciale dei veicoli e sulla maggiore disponibilità di componenti elettronici. Le fatturazioni sono state maggiori delle immatricolazioni a causa dell’alto numero di veicoli ancora in transito tra gli stabilimenti e i clienti finali, per le tensioni logistiche che continuano nel primo semestre.

L’effetto prezzi, positivo per 8,8 punti, continua ad avere un forte impatto, riflettendo la politica commerciale del Gruppo che privilegia il valore rispetto al volume delle vendite, ma anche gli aumenti dei prezzi per compensare l’inflazione dei costi e l’ottimizzazione degli sconti commerciali.

Nel primo semestre 2023, l’effetto prodotto è pari a +3,5 punti, grazie al successo di Renault Megane E-TECH Electric e di Austral.

L’impatto delle vendite ai partner, positivo per 1,6 punti, deriva soprattutto dalla produzione dell’ASX per Mitsubishi Motors dall’inizio dell’anno e dalla dinamica dei veicoli commerciali che sostengono le vendite di Nissan, Renault Trucks e Mercedes-Benz.

Il Gruppo registra un margine operativo record del 7,6% del fatturato rispetto al 4,6% del fatturato nel primo semestre 2022, in aumento di +3,0 punti. Ė cresciuto su base sequenziale dal 6,3% nel secondo semestre 2022 al 7,6% nel primo semestre 2023. Ammonta a 2.040 milioni di euro ed è più che raddoppiato rispetto al primo semestre 2022.

Il margine operativo del Ramo Auto è più che triplicato in valore e si attesta a 1.541 milioni di euro rispetto ai 420 milioni di euro del primo semestre 2022. Rappresenta il 6,2% del fatturato del Ramo Auto, con un miglioramento di 4,1 punti rispetto al primo semestre 2022.

L’effetto volume positivo per 763 milioni di euro e l’effetto mix/prezzi/arricchimento positivo per 1.771 milioni di euro dimostrano tutto il successo dei veicoli e della politica commerciale che privilegia il valore rispetto al volume. L’effetto mix/prezzi/arricchimento ha più che compensato l’aumento dei costi che si attesta a 1.181 milioni di euro. Quest’ultimo è dovuto principalmente all’impatto dell’aumento dei prezzi delle materie prime e dell’energia nonché dei costi della logistica e della manodopera.

Il margine operativo comprende, da inizio Novembre 2022 e fino al deconsolidamento di Horse, un effetto non-cash positivo dovuto alla cessazione degli ammortamenti degli asset destinati alla vendita. Ammonta a 275 milioni di euro nel primo semestre 2023. Depurato da questo impatto positivo, il margine operativo del Gruppo si attesta al 6,6% nel primo semestre 2023 rispetto ad un margine operativo del 4,6% nel primo semestre 2022.

Il contributo di Mobilize Financial Services (finanziamento delle vendite) al margine operativo del Gruppo si attesta a 518 milioni di euro, in calo di 48 milioni di euro rispetto al primo semestre 2022(5) a causa dell’impatto non ricorrente della valorizzazione degli swap connessa all’aumento dei tassi di interesse in Europa da inizio 2022. Escludendo questo effetto non ricorrente, Mobilize Financial Services vanta un margine operativo in aumento del 9% rispetto al primo semestre 2022. I nuovi finanziamenti sono cresciuti del 19% rispetto al primo semestre 2022, soprattutto a causa del forte incremento delle immatricolazioni e dell’aumento dell’11% dell’importo medio finanziato.

Gli altri proventi e oneri di gestione, positivi per un totale di 56 milioni di euro (rispetto a -49 milioni di euro nel primo semestre 2022), sono dovuti, in particolare, alle cessioni di attività pari a +227 milioni di euro, principalmente connesse alla vendita di un terreno a Boulogne-Billancourt e di diverse filiali commerciali del Gruppo e di Renault Retail Group che hanno più che compensato i costi di ristrutturazione e riorganizzazione della Renaulution.

Tenendo conto degli altri proventi e oneri di gestione, il risultato operativo del Gruppo si attesta a 2.096 milioni di euro rispetto a 923 milioni di euro nel primo semestre 2022 (+1.173 milioni di euro rispetto al primo semestre 2022).

Il risultato finanziario registra -260 milioni di euro rispetto a -236 milioni di euro nel primo semestre 2022. Questo calo è dovuto, in particolare, all’impatto dell’iperinflazione in Argentina, parzialmente compensata dall’impatto positivo dell’aumento dei tassi di interesse sulla posizione netta finanziaria tornata ad essere positiva.

Il contributo delle Società associate, pari a 566 milioni di euro rispetto a 214 milioni di euro nel primo semestre 2022, comprende 582 milioni di euro dovuti al contributo di Nissan.

Le imposte correnti e differite rappresentano un onere di 278 milioni di euro rispetto ad un onere di 254 milioni di euro nel primo semestre 2022. Questo aumento è dovuto al miglioramento del risultato al lordo delle imposte.

Il risultato netto è, pertanto, pari a 2.124 milioni di euro, in aumento di 3.800 milioni di euro rispetto al primo semestre 2022, mentre il risultato netto di pertinenza del Gruppo ammonta a 2.093 milioni di euro (ossia 7,70 euro per azione). Si ricorda che, nel primo semestre 2022, il risultato netto delle attività cedute ammontava a -2.323 milioni di euro per l’onere di rettifica non-cash connesso alla cessione delle attività industriali russe.

La capacità di autofinanziamento del Ramo Auto raggiunge livelli record nel primo semestre 2023 con 3.292 milioni di euro, in crescita di circa 650 milioni di euro rispetto al primo semestre 2022. Comprende 600 milioni di euro di dividendi di Mobilize Financial Services rispetto ad 800 milioni di euro nel primo semestre 2022.

Escludendo l’impatto delle cessioni, l’importo netto di CAPEX e R&S del Gruppo è pari a 1.859 milioni di euro nel primo semestre 2023, ossia il 6,9% del fatturato rispetto all’ 8,0% nel primo  semestre 2022. Si attesta al 6,2%, cessioni di attività comprese.

Il free cash-flow(6) è di 1.775 milioni di euro, avendo preso in considerazione l’impatto negativo della variazione del fabbisogno di capitale circolante per -138 milioni di euro. Sottratti i dividendi ricevuti da Mobilize Financial Services, si attesta a 1.175 milioni di euro rispetto a 156 milioni di euro nel primo semestre 2022.

Al 30 giugno 2023, gli stock complessivi di veicoli nuovi, compresa la rete dei concessionari indipendenti, includono 569.000 veicoli. Questo livello è dovuto alle persistenti tensioni nella catena logistica a valle che incidono sulla capacità di consegnare i veicoli ai clienti finali. Gli stock complessivi sono leggermente diminuiti rispetto al primo trimestre 2023, quando constavano di 580.000 veicoli. Questo miglioramento continuerà anche nel secondo semestre 2023, in linea con l’allentamento delle tensioni logistiche che sta cominciando a delinearsi.

Questo livello di stock va considerato rispetto al portafoglio ordini molto solido di 3,4 mesi di vendite a fine Giugno, ampiamente al di là del livello ottimale di circa 2 mesi.

Al 30 giugno 2023, la posizione finanziaria netta del Ramo Auto si attesta a 2.185 milioni di euro rispetto a 549 milioni di euro al 31 dicembre 2022, con un miglioramento di 1,6 miliardi di euro.

Nel primo semestre 2023, il Gruppo Renault ha rimborsato in anticipo 1 miliardo di euro per la scadenza contrattuale del prestito del pool bancario garantito dello Stato francese (PGE). L’intero prestito è stato rimborsato.

La riserva di liquidità, a fine giugno 2023, presenta un alto livello, pari a 16,8 miliardi di euro.

Prospettive finanziarie 2023

Il Gruppo Renault conferma le sue prospettive finanziarie per l’esercizio 2023 riviste al rialzo in data 29 giugno 2023:

  • Margine operativo del Gruppo tra il 7% e l’8%
  • Free cash-flow superiore o pari a 2,5 miliardi di euro

Risultati consolidati del Gruppo Renault

1 Il bilancio 2022 tiene conto delle riclassificazioni per la prima applicazione della norma IFRS 17 “Contratti assicurativi”.

Informazioni complementari

Il bilancio consolidato abbreviato del Gruppo al 30 giugno 2023 è stato esaminato dal Consiglio di Amministrazione del 26 luglio 2023. I revisori del Gruppo hanno eseguito la loro missione di audit limitato su tale bilancio e la loro relazione sull’informativa finanziaria semestrale è in corso di pubblicazione.

La relazione sulla gestione con l’analisi completa dei risultati finanziari del primo semestre 2023 è disponibile sul sito www.renaultgroup.com, rubrica "Finance".

Conferenza dei risultati finanziari del primo semestre 2023

Link per seguire la conferenza live (in inglese), in data odierna alle ore 8.00, oppure in differita su:  Conférence S1 2023

 

(1) Autovetture vendute a privati in Europa (Fonte Dataforce, elenco dei Paesi europei che dispongono di vendite per canale di clientela) = Germania, Austria, Belgio, Croazia, Danimarca, Spagna, Finlandia, Francia, Ungheria, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Regno Unito, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Svizzera.

(2) Autovetture in Francia, Germania, Spagna, Italia, Regno Unito.

(3) Sono compresi i veicoli elettrici, ibridi (HEV) ed ibridi plug-in (PHEV), mentre sono esclusi i veicoli  mild-hybrid (MHEV).

(4) Per analizzare la variazione del fatturato consolidato sulla base di tassi di cambio costanti, il Gruppo Renault ricalcola il fatturato dell’esercizio in corso applicando i tassi di cambio medi del periodo precedente.  

(5) Il bilancio 2022 tiene conto delle riclassificazioni per la prima applicazione della norma IFRS 17 Contratti assicurativi”.

(6) Free cash-flow: cash-flow al netto di interessi e imposte (eccetto dividendi ricevuti dalle società quotate in Borsa) meno investimenti materiali e immateriali al netto delle cessioni +/- variazione del fabbisogno di capitale circolante

Documenti

Cto 27-7

2023_first_half_results_-_Analysts_presentation

Vedere Documenti

Paola Repaci

Renault/Alpine Product & Corporate Communication Manager

Il Gruppo Renault è all’avanguardia di una mobilità che si reinventa. Forte dell’Alleanza con Nissan e Mitsubishi Motors e della sua esperienza unica a livello di elettrificazione, il Gruppo Renault fa leva sulla complementarità delle sue 4 Marche (Renault – Dacia – Alpine e Mobilize), proponendo soluzioni di mobilità sostenibili ed innovative ai suoi clienti. Presente in oltre 130 Paesi, il Gruppo ha venduto 2,1 milioni di veicoli nel 2022. Riunisce oltre 111.000 collaboratori che incarnano nella vita quotidiana la sua "ragion d’essere", affinché la mobilità ci avvicini gli uni agli altri. Pronto a raccogliere le sfide su strada, ma anche nelle competizioni, il Gruppo si è impegnato in una trasformazione ambiziosa e generatrice di valore. Questa è incentrata sullo sviluppo di tecnologie e servizi inediti, su una nuova gamma di veicoli ancora più competitiva, equilibrata ed elettrificata. In linea con le sfide ambientali, il Gruppo Renault si prefigge lo scopo ambizioso di raggiungere l’obiettivo zero emissioni in Europa entro il 2040.
https://www.renaultgroup.com/

Documenti

Cto 27-7
2023_first_half_results_-_Analysts_presentation
Cto 27-7
2023_first_half_results_-_Analysts_presentation

Il Gruppo Renault è all’avanguardia di una mobilità che si reinventa. Forte dell’Alleanza con Nissan e Mitsubishi Motors e della sua esperienza unica a livello di elettrificazione, il Gruppo Renault fa leva sulla complementarità delle sue 4 Marche (Renault – Dacia – Alpine e Mobilize), proponendo soluzioni di mobilità sostenibili ed innovative ai suoi clienti. Presente in oltre 130 Paesi, il Gruppo ha venduto 2,1 milioni di veicoli nel 2022. Riunisce oltre 111.000 collaboratori che incarnano nella vita quotidiana la sua "ragion d’essere", affinché la mobilità ci avvicini gli uni agli altri. Pronto a raccogliere le sfide su strada, ma anche nelle competizioni, il Gruppo si è impegnato in una trasformazione ambiziosa e generatrice di valore. Questa è incentrata sullo sviluppo di tecnologie e servizi inediti, su una nuova gamma di veicoli ancora più competitiva, equilibrata ed elettrificata. In linea con le sfide ambientali, il Gruppo Renault si prefigge lo scopo ambizioso di raggiungere l’obiettivo zero emissioni in Europa entro il 2040.
https://www.renaultgroup.com/